Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Il sogno (oppure l'incubo) della Super League è già finito
2021-04-21 13:44:14
Per chi non se ne fosse reso conto, negli ultimi due giorni abbiamo vissuto probabilmente gli attimi più rivoluzionari della storia del calcio moderno, e sebbene adesso tutto sembri ritornato come prima, paradossalmente appare sempre più chiaro che le cose non si risistemeranno in maniera così agevole.

Ma cerchiamo di fare chiarezza e riassumere le motivazioni per le quali ieri sera la Super League ha iniziato a sfaldarsi.
Tutto inizia nel momento in cui il presidente della UEFA, Aleksander Čeferin, pronuncia in mattinata un discorso invitando i club inglesi a ritornare sui propri passi e ritirarsi dall’organizzazione. Lo sloveno in questo modo ha sfruttato l’enorme malcontento dei tifosi britannici, scesi addirittura nelle piazze in segno di protesta, insieme alle forti pressioni che intanto provenivano direttamente dal numero 10 di Downing Street, nella persona di Boris Johnson. Bisogna anche aggiungere che, secondo diverse fonti, alcune società inglesi tra cui Chelsea e Manchester City avessero firmato in extremis il contratto per aderire alla Superlega e fossero ancora dubbiosi sull’attuabilità dell’organizzazione.

Il piano ha iniziato a sortire i primi effetti nel pomeriggio, quando le proteste dei tifosi sono diventate ancora più insistenti e i club hanno iniziato a vacillare. È stata allora indetta una video-call di emergenza tra le 12 squadre per chiarire le diverse posizioni, e pochi attimi dopo il Man City ha comunicato ufficialmente di tirarsi fuori dal progetto. Neanche un’ora più tardi, i restanti 5 club britannici hanno fatto lo stesso, alcuni dei quali chiedendo pubblicamente scusa ai propri tifosi. Senza l’appoggio degli inglesi, componente fondamentale per la buona riuscita dell’iniziativa, la Super League ha perso dunque ogni tipo di valore e in mattinata anche il Milan, l’Inter e l’Atletico Madrid si sono ritirati ufficialmente, in attesa dei comunicati delle squadre rimanenti.


Non è ancora chiaro quindi come si evolverà il progetto, e se verrà riproposto in maniera differente in futuro. Rimanete sintonizzati sui nostri canali social per non perdervi eventuali aggiornamenti a riguardo.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...