Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Travis Scott e Dior svelano la nuova collezione Summer 2022 firmata Cactus Jack
2021-06-25 21:40:43
Travis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus JackTravis Scott x Dior Spring 2022 Cactus Jack
1 di 12
In un tempo ormai indimenticabile, esisteva un filo che collegava la maison di Christian Dior all’America. Come quella volta che il monsieur couturier più famoso di sempre andò negli States, il suo successore esplora tutte le nuove connessioni possibili tra l’heritage parigino e l’artista musicale del secolo. Nasce così la conversazione estetica tra Kim Jones e Travis Scott, che uniscono le forze in occasione della sfilata di prét-à-porter maschile per la collezione Summer 2022
 
Paris, 25 giugno. Il regno dell’hype prende vita su una passerella surreale, popolata di cactus giganti, teste di dinosauro e funghi fantastici. La natura arida e l’atmosfera romantica si incontrano nella raison d’etre della collaborazione, come se il Texas avesse inglobato i roseti trés-chic degli Champs-Élysées, per accogliere lo show intitolato “Cactus Jack Dior”.
 
Sulle note di alcuni brani inediti, che potrebbero essere contenuti nel prossimo album di La Flame, “Utopia”, prende vita la liason tra il savoir-faire del direttore creativo e il carattere dell’artista più carismatico che sia mai esistito. In un perfetto equilibrio di contrasti culturali e palette polverose, si susseguono sagome concettualmente definite e capi impeccabilmente proporzionati. Non poteva mancare, nella nuova collezione Dior Men, un nuovo modello di incredibili sneakers da skateboard. Nome in codice, B713

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da _thibo (@_thibo)


Tra i capi, le silhouette più classiche, come le giacche sartoriali, gli spolverini e i pantaloni flared, risaltano morbide e confortevoli sui corpi in movimento; le mise anni Novanta, composte dai blazer slim, pantaloni revers, bomber e Varsity, ma soprattutto da estrosi accessori bling-bling, marsupi, tracolle e cappelli da pescatore, rispondono alla volontà di trascendere le barriere di stile tradizionali e creare prodotti realmente desiderabili. Animati da stampe pitonate, tessuti lucidi e tessuti tecnici coesistono in simbiosi tra le cinquantadue uscite della sfilata.
 
In forma grafica, Kim Jones e Travis Scott celebrano il proprio sodalizio creativo. La stampa "Dior Toile de Jouy" si trasforma nell’inaspettata "Toile de Cactus", mentre l’iconico logo Dior Oblique si contorce per comporre la parola “Jack” intrecciandosi a un nuovo motivo ispirato agli archivi degli anni Sessanta. Nelle pennellate spontanee e nelle citazioni musicali della maglieria collidono la visione distopica e l’indole selvaggia dell’artista internazionale; il tutto su una scala cromatica che viaggia dal classico nero, al rosa pastello, al verde fluorescente e alle nuance del deserto.
 
Anche i fantastici gioielli, disegnati regolarmente da Yoon Ambush, portano dritto in Texas. Ai gioielli opulenti che rappresentavano, secondo il vero codice della strada, la rivalsa e l’ambizione dell’hip-hop, mentre guardano indietro alla tradizionale raffinatezza di Dior e al glamour contemporaneo delle passate stagioni realizzate da Kim Jones. Tra crocifissi pendenti, bracciali con charm, spille vistose, anelli decorati e catene preziose, spicca esplicitamente la collaborazione con Cactus Jack.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da SOLDOUTSERVICE (@soldoutserviceitaly)


 E se, nel finale della sfilata, Travis Scott ha raggiunto saltellando il casting completo, finendo per abbracciare calorosamente l’amico Mr. Kim Jones, backstage insanity is back! Non solo dietro le quinte gli obiettivi dei fotografi, dei modelli e di ogni invitato presente erano puntati su di lui, ma all’esterno della struttura, l’artista dei record incredibili non è riuscito a salutare i fan; è dovuto subito rientrare a causa dell’insistenza della folla parigina. 
 
La collezione Summer 2022 di Dior comprende alcune camicie, dipinte a mano da George Condo che saranno vendute all’asta per la Cactus Jack Foundation di Travis Scott.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...