Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Che ruolo avrà il denim pant nel 2022?
2022-01-25 16:51:01
Kanye West e Julia Fox
Per Giorgio Armani rappresentano la democrazia della moda, Yves Saint Laurent aveva addirittura il rimorso per non averli inventati poiché li considerava “espressione, modestia, sex appeal, semplicità”. I jeans, così iconici e trasversali, ci hanno accompagnati in ogni epoca e stagione: quel paio che abbiamo indossato in un momento speciale della nostra vita, quello che credevamo ci portasse fortuna, quei pantaloni che nonostante fossero ridotti a brandelli non abbiamo mai buttato perché non ne abbiamo mai più trovati altri più comodi e che ci stessero così bene. Da quello a zampa d’elefante anni Settanta, alla vita basa anni Novanta, dallo skinny al baggy, dai super strech che fanno saltare bottoni per qualche boccone in più, a quelli così strappati che diventano shorts, sono tutti tornati ciclicamente di moda pronti a riempire gli scaffali dei negozi e a popolare i nostri armadi.

Ma quale sarà il ruolo di questo capo così genderless nel 2022? Sicuramente il jeans è tornato protagonista sulle passerelle per la prossima estate, rievocando gli anni 2000 e riproponendo look total denim. Lo sanno bene Kayne West e Julia Fox che, volati a Parigi per la sfilata di Kenzo durante la fashion week, non hanno perso tempo a sfoggiare un total look in jeans coordinato, revival di quello che indossato da Justin Timberlake e Britney Spears sul red carpet dell’American Music Awars 2001.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Donda’s 🅿️lace (@dondasplace)



Dalle sfilate di "Fendace" a quelle di Diesel, da Blumarine a MSGM, le proposte che riguardano il denim sono sempre rivisitate, adatte ai mix&match più disparati, ideali per essere protagoniste della nuova stagione e donare nuova linfa a questo capo intramontabile. Non a caso, il total denim presentato da Donatella Versace e Kim Jones è a fantasia, con la vita bassa prepotentemente ripescata dagli anni 2000, abbinata a cinturone coordinato e blazer lungo. Largo e a vita bassa è anche il jeans di Blumarine, mentre Diesel continua a reinventare il suo marchio di fabbrica mixando texture e colori diverse, per un risultato ibrido e mai banale.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Donatella Versace (@donatella_versace)



Nonostante i dettami del mondo fashion, che sia skinny, strappato, animalier, dalle colorazioni improbabili, a vita bassa o alta, il denim pant resta il capo comfortable per antonomasia, un item senza tempo sempre pronto alla più assoluta reinterpretazione personale, lontana da qualsiasi regola che non sia quella di farci sentire a nostro agio.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...