Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Il nuovo store di Balenciaga è uno dei più particolari mai visti
2022-03-25 19:16:03
Balenciaga Store LondraBalenciaga Store LondraBalenciaga Store LondraBalenciaga Store LondraBalenciaga Store LondraBalenciaga Store LondraBalenciaga Store Londra
1 di 7
La maison del gruppo Kering Balenciaga porta avanti in modo deciso la sua politica di espansione commerciale attraverso l'apertura di un nuovo, importantissimo punto vendita: il direttore artistico Niklas Bildstein Zaar e l'architetto Andrea Faraguna dello studio berlinese Sub hanno progettato a tal proposito il nuovo Balenciaga New Bond Street Store, uno spazio pensato per evocare l'idea di un magazzino in disuso.
         
Il direttore creativo del brand, Demna Gvasalia, ha infatti deciso di riportare i negozi del marchio a una nuova frontiera di shopping esperienziale che prende luogo in location caratterizzate da “architettura grezza”. Il concept prevede lo sfruttamento di un minor numero di materiali e di conseguenza di un minore impatto ambientale.

Elementi provenienti da cantieri e spazi abbandonati hanno influenzato il rinnovamento del negozio in Sloane Street a Londra, inaugurato lo scorso anno, e il nuovo flagship, situato all'incrocio tra New Bond Street e Conduit Street nel cuore di Mayfair, ripropone la stessa estetica su tre piani. 

Il visitatore entra attraverso una spessa porta in acciaio e si trova di fronte a una vera e propria distesa di cemento apparentemente in disuso, con spesse travi di ferro che sostengono l'edificio e che presentano una patina volutamente arrugginita. Pareti, porte e pavimenti appaiono letteralmente consumati dalle intemperie, con cavi a vista sparsi per le stanze, facendo apparire lo store come una sorta di magazzino abbandonato piuttosto che la classica boutique di un marchio di abbigliamento del lusso.

Ogni piano rappresenta una fase specifica fase del processo naturale del “deterioramento”, caratterizzata da cemento macchiato e fessurato, acciaio ossidato e tessuti consumati, dimostrandosi perfettamente in coerenza con i recenti canoni estetici distopici e apocalittici sviluppati nelle collezioni d'abbigliamento firmate Balenciaga.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...