Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
A scuola di stile con Timothée Chalamet
2022-05-11 18:02:34
Timothu00e9e Chalamet
Indovinello: anno 2017, film “Call me by your name”, regista Luca Guadagnino. Un attore viene notato e apprezzato dalla critica e poi, nel 2021, con Dune, riceve la sua consacrazione. Il prossimo anno sarà al cinema con Wonka, prequel de La Fabbrica di Cioccolato. Facile, no? Stiamo parlando di Timothée Chalamet, il ventiseienne più amato tra i ciak di Hollywood e atteso su ogni red carpet del globo.

Ed è qui, oltre che sul grande schermo, che il giovane attore riesce a distinguersi grazie ai suoi look che spaziano tra diverse ispirazioni e non si affidano mai allo stesso designer. Da sempre fuori dai canoni della moda prettamente maschile, Chalamet, sulle vibes di Harry Styles, ha ridefinito i codici della moda uomo diventando simbolo di look contemporanei e genderless, specchio di una nuova generazione. 


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Timothée Chalamet (@tchalamet)



Red Carpet da Oscar

Sul tappeto rosso del Dolby Theatre i look dell’attore franco americano non passano mai inosservati. A marzo scorso, Chalamet ha scelto di indossare un competo nero della collezione donna PE 2022 di Louis Vuitton, disegnato da Nicolas Ghesquiére, composto da una giacca taglio cropped impreziosita da paillettes, pantaloni tuxedo e stivaletti di vernice abbinati. La scelta audace è stata quella di presentarsi a torso nudo. Per completare l’outfit l'attore ha scelto gioielli Cartier, cinque anelli e una collana in oro bianco Panthére de Cartier. Sebbene lo shirtless sia una cosa già vista sui red carpet, Chalamet lo fa in maniera elegante e con un savoir faire che appartiene a divi d’altri tempi. Facendo un passo indietro possiamo ricordare due look iconici del giovane Timothée fotografati a Los Angeles: la tuta da smoking by Prada indossata nel 2020 e lo smoking bianco Berluti scelto nel 2018.


Timothée Chalamet

Timothée Chalamet

Timothée Chalamet



Met Gala 2021

“American Indipendence” era il tema dello scorso anno al Met Gala, e Tim aveva optato per un completo total white firmato Haider Ackermann. Uno smoking dal taglio moderno, giacca cropped e pantaloni baggy abbinato a un sottogiacca mezzo collo, mentre l'orlo dei pantaloni era raccolto dentro dentro i calzini di spugna in tinta. Il tocco personale e super cool però è stato scegliere un paio di Converse, nell'intramontabile modello Chuck Taylor.


Timothée Chalamet



Première film

Tim è solito sperimentare colori e tessuti incarnando la sua visione avanguardista di moda e cambiando le regole dell’abbigliamento formale, soprattutto nelle grandi occasioni. Nel 2019, per la prima di Piccole Donne, l’attore ha indossato un completo tonalità lampone di Stella McCartney, mentre per la première di The King, a Sydney qualche mese dopo, indossava un completo blu elettrico firmato da Haider Ackermann. Per la prima visione di Dune, a Londra nell'ottobre 2021, Timothée ha scelto un abito sartoriale total-black Alexander McQueen costellato di zip su gambe e braccia. Sempre a Londra, ma per il photocall di Dune, il baby divo ha scelto un look personalizzato di Stella McCartney con un motivo davvero insolito: il suit raffigurava una foresta di funghi azzurri su base crema. Questo probabilmente perché il mondo al centro del romanzo su cui si basa il film con protagonista Chalamet si regge su una spezia in grado di aprire la mente (e Frank Herbert, l'autore, era affascinato dalla psichedelia).


Timothée Chalamet

Timothée Chalamet

Timothée Chalamet

Timothée Chalamet



Festival di Cannes e Mostra del Cinema di Venezia
 
Eletto best dressed del 2020 da GQ UK, Chalamet ha imparato a fondere motivi floreali, paillettes, nuance audaci con l’alta sartoria. Allo scorso Festival di Cannes, per la première del film The French Dispatch di Wes Anderson, l’attore si è fatto notare per il suo completo scintillante in argento by Tom Ford abbinato a camicia bianca e stivaletti con tacco. Alla mostra del cinema di Venezia ha stupito tutti dal suo arrivo in aeroporto fino al red carpet, con un look sparkly adatto a momenti indimenticabile: casacca e pantaloni tempestati di paillettes nere di Haider Ackermann e tanto di occhiali da sole per un tocco rockstar con cui è solito farsi fotografare.


Timothée Chalamet
Timothée Chalamet



Tempo libero

Nei suoi giorni off la star sfoggia item da invidiare e abbinamenti glamour da copiare: sneakers - tra le sue preferite sembrano esserci quelle di Isabel Marant - , accessori - borse, cappellini da baseball o bucket, e T-shirt di cui Tim è un vero patito, che siamo basic, tie due oppure insolite tonalità edgy.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Timothée Chalamet (@tchalamet)



Tirando le somme risulta chiaro che da quando ha raggiunto il successo, il look di Timothée Chalamet si è evoluto e la sua ascesa - sul set e in fatto di moda- sembra essere solo all’inizio. Il suo è uno stile personale e sempre molto originale, lontano da qualsiasi convenzione. L’attore non riceve consigli da nessuno stylist per cui le sue scelte unconventional e stravaganti sono dettate soltanto dalla sua forte personalità, capace di scegliere e vestire al meglio qualsiasi capo decida di indossare. Nonostante sia un under 30, Chalamet è già considerato tra le persone più influenti nel mondo della moda. Chapeau.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...