Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Tiffany trasforma un NFT CryptoPunk in un pendente in diamanti e zaffiri
2022-04-11 19:31:42
Tiffany CryptopunkTiffany Cryptopunk
1 di 2
Contrariamente a quanto dichiarato da Bernard Arnault qualche settimana fa con riferimento all'universo NFT, Tiffany & Co., brand di proprietà del gruppo LVMH, ha recentemente mosso degli importanti passi nei confronti del Web 3.

Negli ultimi giorni, il brand avrebbe infatti trasformato un CryptoPunk NFT (n. 3167) in un pedente in oro rosa realizzato appositamente per il suo proprietario, ossia il vicepresidente del marchio Alexandre Arnault. Il pezzo riporta l'immagine del CryptoPunk scelto come foto profilo Twitter del 29enne.




Gli occhiali 3D del CryptoPunk sono resi unici grazie alla presenza di uno zaffiro taglio baguette e di un rubino del Mozambico, oltre a vantare un diamante giallo al posto dell'orecchino. Sia il branding Tiffany & Co. che il numero dell'NFT sono incisi sul retro.

Alexandre Arnault aveva reso l'avatar di Punk 3167 la sua immagine del profilo nel mese di febbraio: solo pochi giorni prima, suo padre, CEO di LVMH Bernard Arnault, aveva espresso preoccupazione per l'avventurarsi di molti marchi a livello internazionale nella “bolla” del Metaverso. Con riferimento allo spazio virtuale, il CEO aveva dichiarato “Può senza dubbio avere un impatto positivo, se è ben fatto, ma non è il nostro obiettivo vendere sneakers digitali a 10 euro. Per queste motivazioni, al momento l'argomento non ci interessa”.

Tuttavia, nell'ultimo anno, alcuni marchi della holding francese sono entrati nel Metaverso: Louis Vuitton, ad esempio, ha lanciato lo scorso agosto “Louis the Game”, in cui i giocatori potevano collezionare NFT per celebrare il 200esimo compleanno del marchio. 

Come scherzo per il primo di aprile, Tiffany ha inoltre voluto giocare con la tematica introducendo un falso NFT: una mossa finalizzata alla pubblicizzazione di un prodotto effettivo che è stato lanciato sul mercato poche ore dopo, la “TiffCoin”, ovvero una moneta da collezione.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...