Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
I cerali Supreme verranno rilasciati con il drop di giovedì
2021-03-29 15:17:17
Supreme x Wheaties SS21
Quante volte negli ultimi anni Supreme ci ha sorpreso con delle partnership così stravaganti da risultare quasi imprevedibili? Semplice: tanto spesso da renderlo quasi una consuetudine, soprattutto nel campo degli accessori. Stagione dopo stagione il brand newyorkese è stato capace di stringere accordi sempre più prestigiosi, riuscendo a mettere in piedi collaborazioni inedite ed espandersi in ogni settore, dal turismo agli sport outdoor, dai mezzi di trasporto al food.

Rimanendo proprio su questo tema, un po’ tutti ricorderete l’enorme successo riscosso dalla partnership siglata recentemente con Oreo, con tutta probabilità l’azienda di biscotti più prestigiosa e apprezzata al mondo: milioni di utenti, incuriositi dalla notizia, hanno tentato infatti di acquistare le speciali confezioni completamente brandizzate “Supreme”, che nel giro di qualche giorno hanno raggiunto prezzi elevatissimi sul mercato secondario.

Ebbene, sembra proprio che il marchio d’ispirazione skatewear abbia intenzione di replicare quei numeri e accontentare i propri fans con un’altra release a tema alimentare. Il drop di questa settimana conterrà infatti al suo interno un’esclusiva collaborazione stretta tra Supreme e Wheaties: il risultato è una speciale confezione da circa 500 grammi di cerali integrali, disponibile in due varianti cromatiche diverse. Il box è caratterizzato infatti da un pattern camouflage e poi impreziosito dal classico slogan dell’azienda statunitense, “Breakfast of Champions”.
Non è la prima volta che Wheaties collabora con brand o con personaggi famosi, ma già in passato i volti di Micheal Jordan, LeBron James o Muhammad Ali sono apparsi sulle scatole di cereali che da anni accompagnano la colazione di tutti gli americani.


La collaborazione tra Wheaties e Supreme sarà disponibile a partire da questo giovedì, ma si sospetta che il prodotto possa essere inserito solamente all’interno dell’online store statunitense. Tutti coloro che vorranno acquistare dunque i cereali, dovranno per adesso fare affidamento al mercato secondario.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...