Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Supreme e lo streetwear sbarcano nell'universo dei Simpson
2022-03-22 15:53:28
Le rapide trasformazioni subite dal fashion system internazionale hanno portato in molti di recente a credere che il movimento streetwear, almeno per come lo conoscevamo, fosse ormai prossimo a un inevitabile declino. Niente di più sbagliato: gli avvenimenti susseguitisi nelle ultime settimane hanno dimostrato infatti che la cultura urban sia ancora profondamente radicata nel mondo della moda e che probabilmente lo sarà ancora per diverso tempo.

Dopo il nuovo exploit ottenuto in seguito alla release della capsule collection collaborativa insieme a Burberry, Supreme è ritornato al centro dell’attenzione riacquisendo quell'aura di desiderio che sembrava aver perso ormai da tempo. A questo proposito, qualche ora fa, è andato in onda una puntata dei Simpson che sarà inevitabilmente destinata a rimanere nella memoria collettiva a lungo: intitolato “Bart the Cool Kid”, il 15esimo episodio della 33esima stagione è incentrato per intero sul fenomeno streetwear e sullo sneakergame.




Come ben sappiamo, infatti, uno dei segreti dietro al successo dello show ideato da Matt Groening risiede proprio nella sua capacità di rimanere al passo coi tempi e reinventarsi continuamente. Quale miglior modo di raccontare allora le nuove generazioni se non citare la passione per la cultura urban? Ecco dunque che nella città di Springfield esplode il fenomeno Slipreme (un chiaro riferimento a Supreme), che apre il suo negozio nella strada più cool della città e diventa il sogno proibito di tutti i ragazzi, che desiderano possedere le sue Box logo T-shirt oppure le sue sneakers. Anche Bart, col timore di essere escluso, non può fare a meno di cedere al fascino di Slipreme e cercherà di convincere Homer a comprargli un paio delle sneakers di cui ormai parlano tutti anche su TikTok. Nel corso dell’episodio Bart avrà poi anche modo di conoscere il founder del brand Orion Hughes, doppiato addirittura da The Weeknd, e diventare suo amico.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da SOLDOUTSERVICE (@soldoutserviceitaly)



Sebbene Supreme sia uno dei pochissimi brand di successo a non aver ancora mai collaborato con The Simpson, il celebre franchise ha comunque voluto rendere omaggio a una delle realtà più iconiche degli ultimi anni per le nuove generazioni, sottolineando ulteriormente l’influenza del movimento streetwear tra i ragazzi e raccontando con la sua solita ironia alcune dinamiche piuttosto comuni tra gli appassionati.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...