Scottie Pippen
LIFESTYLE

Scottie Pippen apre al mondo del web le porte della sua villa a Highland Park

di Simone Dal Passo Carabelli
2020-09-13 13:42:43
Tra le figure che più si sono mostrate in grado di animare con la loro presenza dentro e fuori dal campo lo straordinario documentario diretto da ESPN sulla storia dell'ascesa al successo dei gloriosi Chicago Bulls rientra senza ombra di dubbio il braccio destro di Michael Jordan, Scottie Pippen, che di recente ha deciso di aprire le porte della propria sfavillante dimora agli occhi critici del magazine statunitense "Architectural Digest", che ha formulato a posteriori un report davvero degno di nota.



Acquistata nel 2004 come auto-ricompensa di fine carriera, ecco che la villa del professionista si prefigura esternamente come una splendida commistione di mattone e vetro ubicata nella location di Highland Park, Chicago: nientemeno che la città selezionata da Pippen per trascorrere pacificamente la propria quotidianità post-professionismo, nonostante abbia notoriamente trascorso molti anni di vita in dimore nella città di Los Angeles.



Partendo dall'analisi del cortile sul retro, l'ex giocatore mette in mostra la sua piscina, la sua griglia, e la televisione all'aperto, senza dimenticare l'area del putting green, dove si esercita a chipping per poter meglio allenarsi alla competizione con gli accaniti rivali golfisti maturati nel corso degli anni, tra i quali figura anche l'ex compagno di squadra Jordan, la cui competitività viene evidenziata proprio in alcune scene di "The Last Dance".

Nei freddi inverni che la popolazione di Chicago è costretta a sopportare, le attività al coperto sono un must, e proprio a questo proposito la casa di Pippen dispone di un seminterrato completo di cantina, cinema, una palestra, una sauna, un air hockey tavolo e una postazione da gioco di Pac-Man, e, per concludere, un campo da basket al coperto con pavimentazione ornata da un'immagine della maglia rossa numero 33 indossata nel corso della propria stellare carriera.

Al piano superiore invece viene dedicata la mostra dei premi raccolti negli anni, comprese le repliche dei suoi trofei del campionato NBA, il suo trofeo All-Star MVP del 1994 e numerosi premi ESPY. 
Ti potrebbe interessare
"The Last Dance": 500 mila dollari per una maglia indossata da Michael Jordan
Quali sono gli anelli NBA Championship più costosi della storia?
Come replicare gli outfit da allenamento di Michael Jordan in "The Last Dance"