Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
SNEAKERS
Rafa Nespereira ci ha raccontato i segreti della sneaker PUMA Wild Rider
2021-07-07 14:00:00
PUMA Wild RiderPUMA Wild RiderPUMA Wild RiderPUMA Wild RiderPUMA Wild Rider
1 di 5
PUMA continua a sorprendere gli amanti delle sneakers. Il Global Sports Brand ha infatti recentemente presentato un nuovo modello che si rifà al famoso franchise Rider, la Wild Rider, ispirata al movimento e alla rapidità della vita urbana che continua a giocare con il linguaggio di design “Futro”.

Molto amata anche dall’ambassador di PUMA, il calciatore brasiliano Neymar Jr. (con la quale è stato immortalato nella sua prima campagna lifestyle per il Global Sports Brand), la sneaker mixa perfettamente al suo interno comfort e design, streetwear e activewear, coolness e attitude classy. Tra innovazione e sperimentazione.
 
Per scoprire e approfondire i dettagli e la storia della Wild Rider, SOLDOUTSERVICE ha intervistato Rafa Nespereira, Senior Product Marketing Sportstyle di PUMA, che ha seguito fin dall’inizio il design e la produzione della nuova sneaker.


La prima domanda è di rito: qual è l’ispirazione dalla quale siete partiti per disegnare e successivamente realizzare la nuova Wild Rider? 
Solitamente durante i primi brainstorming per il lancio di una nuova scarpa, ci focalizziamo su cosa vogliamo lanciare e come nel futuro. Analizziamo l’archivio, controlliamo cosa è stato fatto da PUMA nel passato ed è stato rilevante nella storia dello sport, cerchiamo modelli iconici, subito riconoscibili e cerchiamo di proporre alcune di queste caratteristiche anche nel presente. Negli anni, PUMA ha sempre brillato per la tecnologia e l’innovazione, quindi cerchiamo di aggiungere nuove caratteristiche ai modelli, per renderli ancor più «sul pezzo».


Quali sono le differenze più rilevanti tra i modelli Wild Rider Rollin’ e Wild Rider Pickup?
Il modello Wild Rider Rollin’ presenta colori accesi e silhouette dinamica. La tomaia è in nylon con rivestimenti in pelle scamosciata e occhiello in TPU, l’intersuola è in IMEVA, la suola in gomma e la linguetta è in nylon con fermalacci in pelle scamosciata. La Wild Rider Pickup, invece, ha un gusto ancor più retro, più identificativo, con un approccio full suede davvero molto interessante.

 
Perché avete scelto Neymar Jr. come ambassador del nuovo modello?
Essendo già brand ambassador di PUMA, non potevamo non averlo: è davvero perfetto per impersonare il carattere delle Wild Rider. È uno sportivo, viaggia moltissimo, vive a Parigi, una delle città più cool del momento. E soprattutto ama le sneakers.


Quali sono le caratteristiche tecniche del nuovo modello?
Prendendo ispirazione dall'archivio Rider OG e dagli elementi di una scarpa da corsa degli anni Novanta, il design è un “collage” di passato e futuro fusi insieme. Il linguaggio di design progressivo della Wild Rider include finiture uniche come il formstrip che scorre in un tirante sul tallone, la stampa “Designed by PUMA” decorata sul retro e un accento di ispirazione futro per giocare ulteriormente sull’idea di movimento che funge da ispirazione per la sneaker. 


Per realizzare una scarpa PUMA si parte dal design o dallo studio del comfort?
All’inizio, quando parliamo con i designer di un nuovo progetto, si parte dallo stile non vi sono dubbi. Ma, subito dopo, dobbiamo ricordarci della comodità perché il nostro business è lo sportswear. I nostri clienti, infatti, scelgono PUMA anche e soprattutto per il comfort, cosa che spesso viene a mancare, per esempio, nelle sneakers dell’high fashion.


Progetti futuri?
Qui, in PUMA, siamo sempre in movimento. Posso dirti che stiamo puntando molto all’innovazione, sia delle tecniche di produzione, sia dei materiali. E nuovi lanci arriveranno prestissimo. Stay tuned!



Photography: Walter Coppola
Styling: Angelo Ruggeri
Model: Francesca Genesi
Model: Daniel Ayiku Nouma
Make-Up and Hair: Francesca Papapicco
Art Direction and Production: Soldoutservice
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...