Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Da Prada 1300€ in più ai dipendenti per far fronte al caro bollette
2022-09-19 11:00:12
Prada HQ Valvigna
Il rincaro prezzi dovuto alla crisi energetica e di approvvigionamenti sta colpendo in maniera trasversale tutta la Penisola, mettendo a dura prova imprenditori, aziende e cittadini comuni. Pare ormai certo che nei prossimi mesi dovremo sottoporci a grandi sacrifici, con la speranza che questa situazione così spiacevole possa risolversi al più presto.

A tal proposito, sembra che Prada abbia già deciso di mettere in pratica le prime strategie anti-crisi, rendendosi protagonista di un gesto nobile nei confronti di tutti i suoi dipendenti. Secondo le ultime notizie, la maison milanese avrebbe stanziato una cifra vicino ai 1300 euro addizionali per ciascuno dei lavoratori sotto contratto (dirigenti esclusi): tale somma verrà erogata in 3 rate sotto forma di contributo per fronteggiare l’incremento delle bollette e dei prezzi in generale.   

In una sola mossa, Prada dimostra quindi il proprio attivismo relativamente a tematiche di attualità così spinose, e al contempo si erge a modello per l’intero fashion system internazionale, creando un precedente virtuoso che ci auguriamo possa innescare una reazione a catena anche da parte di altri brand in giro per il mondo. D’altra parte, non è una novità che il brand milanese si riveli così attento circa queste problematiche: già dal mese di luglio l’Amministratore Delegato Patrizio Bertelli aveva infatti annunciato di essere a lavoro per approvare misure di contenimento alla crisi e tutelare i propri dipendenti.

Ma non è finita qui. Sempre secondo alcune voci, pare che l’azienda stia vagliando inoltre l’ipotesi di erogare bonus addizionali a tutti i lavoratori che si dimostreranno diligenti e attenti allo spreco: evitare lo sperpero di energia dovuto a illuminazione, aria condizionata o riscaldamento saranno dunque fattori determinanti per ottenere tali premi.

                                                                                                    
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...