Off-White Air Jordan 1 Chicago Street Style
LIFESTYLE

PayPal non tutelerà più gli acquisti di prodotti destinati alla rivendita: Scopriamo il perchè

di Aldo Abronzino
2020-06-25 12:17:40
Dopo aver analizzato con attenzione le novità amministrative diramate nelle ultime ore da PayPal attraverso un comunicato ufficiale, l’universo del reselling potrebbe andare incontro a un’inaspettata rivoluzione.

I vertici dell’azienda fondata da Elon Musk hanno infatti reso noto a tutti gli utenti che, a partire dal 31 Luglio, verranno messe in atto nuove misure di sicurezza per quanto riguarda la tutela del compratore negli acquisti tra privati. La policy che assicura agli acquirenti un rimborso del 100% in caso di insoddisfazione del proprio ordine (pacco danneggiato, l’oggetto non corrisponde a quello nelle foto, prodotto fake ecc…) ha infatti garantito nel corso degli anni una crescita organica e costante per PayPal, e per molti rappresenta ad oggi uno dei vantaggi principali per cui affidare il proprio conto bancario all’azienda.

In seguito alla modifica di alcune clausole della “Buyer Protection”, PayPal ha tuttavia scagliato un durissimo colpo al mercato secondario, annunciando che non verranno più tutelate le vendite di merce destinata alla rivendita. Per essere più chiari, con questo aggiornamento PayPal potrebbe comprendere qualsiasi oggetto il cui costo sia maggiorato rispetto a quello di listino, unicamente a scopo di lucro da parte del venditore..

Si tratta senza ombra di dubbio di una forte presa di posizione da parte di PayPal, evidentemente non più intenzionata a finanziare questo business.
Per il momento non è dunque chiaro in che modo verranno applicate queste indicazioni, nè tantomeno se i provvedimenti dell’azienda coinvolgeranno anche il panorama streetwear internazionale, il quale fondava ormai le sue solide basi sulle garanzie offerte proprio dal colosso statunitense in caso di truffe tra privati. Staremo a vedere dunque come si evolverà questa situazione, che verrà prima testata negli Stati Uniti e poi estesa in tutta Europa.

sneaker market

In attesa dunque di conoscere maggiori informazioni a riguardo, vi invitiamo a monitorare il sito e la nostra pagina Instagram ufficiale per rimanere sempre aggiornati in merito a questa importante indiscrezione.

Visualizza questo post su Instagram

Stando a quanto dichiarato da PayPay in uno dei suoi ultimi aggiornamenti dei termini e delle condizioni d’uso, dal 31 Luglio, in America, gli acquisti di prodotti destinati alla rivendita non godranno più della protezione garantita dalle transazioni tramite “Beni e Servizi”, e il provvedimento potrebbe essere presto esteso a tutta Europa. Per il momento non è ancora chiaro se questo riguarderà anche i venditori privati, e soprattutto sarà necessario capire che cosa intende il colosso americano con “merce destinata alla rivendita”. Nel caso fossero incluse anche le nostre amate sneakers, potrebbe rivelarsi un grande ostacolo continuare ad acquistare prodotti a resell. Cosa ne pensate?

Un post condiviso da SOLDOUTSERVICE (@soldoutserviceitaly) in data:

Ti potrebbe interessare
Il co-fondatore di StockX lascia l’azienda per dedicarsi ad altri progetti
I prodotti più costosi venduti su Grailed
Quali sono le sneakers con il resell più alto degli ultimi mesi?