Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Nike domina la classifica dei brand più preziosi del 2021, per il settimo anno consecutivo
2021-04-09 12:32:03
Nelle ultime ore Brand Finance ha condiviso online la classifica dei “Most Valuable Brands” del 2021, fornendo alcuni importanti risultati che ci permettono di analizzare con maggiore perizia l’andamento del mercato e gli interessi del pubblico. I criteri presi in considerazione nella stesura di questa speciale graduatoria sono: guadagni, valore sul mercato e brand reputation.

Non è dunque una sorpresa scoprire che, per il settimo anno consecutivo, il gradino più alto del podio viene occupato da Nike, nonostante i 13 punti percentuali persi rispetto allo scorso anno a causa della pandemia. Il colosso di Beaverton impone la propria leadership nel settore sportswear ormai da decenni, ma nell’ultimo periodo sembra aver trovato la giusta chiave di volta per occupare le posizioni di vertice: la costante sperimentazione e ricerca che anima i progetti di Nike ha permesso infatti all’azienda di essere all’avanguardia e anticipare i tempi, attirando un bacino d’utenza sempre più ampio e affezionato. Il brand ha dimostrato dunque di essere più forte della crisi economica, compensando le perdite finanziarie con una maggiore credibilità.

Gli ultimi due gradini del podio sono invece occupati da Gucci e Louis Vuitton: la maison parigina ha guadagnato una posizione rispetto allo scorso anno a scapito di adidas, momentaneamente scesa al quarto posto. Se la quinta posizione è occupata da Chanel, non stupisce poi trovare al sesto, settimo e ottavo posto marchi di fast-fashion come Zara, UNIQLO e H&M che in questo periodo complicato hanno riscosso feedback positivi da parte del pubblico.
Chiudono infine la classifica due colossi del luxury come Cartier (che perde ben 5 posizioni rispetto all’anno scorso) ed Hermès.


Ma non è finita qui. Per fornirci un quadro più chiaro sul reale valore dei marchi, Brand Finance ha inoltre condiviso una speciale classifica delle 5 aziende “più forti”, ossia quelle che si sono maggiormente distinte per investimenti, customer care, professionalità dello staff e corporate reputation.
La graduatoria è dominata da Rolex, che mantiene il primo posto dello scorso anno grazie alla sua proverbiale propensione al lusso e alla ricercatezza, capaci di conferire una fortissima credibilità agli occhi degli acquirenti. La seconda posizione è occupata poi da Moncler (che scala la classifica di ben 6 gradini), seguito da Gucci, Nike e infine Hermès.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...