Versace SS21
STYLE

MODENIBAL - Milano Moda Donna: non c'è più differenza tra offline e online

di Angelo Ruggeri
2020-09-28 17:40:18
Non ci sono più dubbi: nella moda, non c'è più differenza tra offline e online. Soprattutto in fatto di sfilate e presentazioni. La conferma? L'abbiamo vissuta proprio in questi giorni, durante l'edizione di Milano Moda Donna dedicata alla primavera-estate 2021. Causa pandemia, buyer e stampa internazionale non sono riusciti a raggiungere il capoluogo lombardo. O, forse, non hanno voluto. La soluzione per raggiungere tutti, proposta dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, è stato il format ibrido: sfilate fisiche con streaming o solo digitali. Un  format, a posteriori, vincente.

Per la prima volta, infatti, nessun giornalista si è lamentato di non aver il posto a sedere in una buona posizione, nessun fotografo si è lamentato del ritardo dello show (anche perché il ritardo non può esserci quando c'è diretta Instagram). Non vi sono stati assembramenti, né location troppo al chiuso (si sono scoperti anche spazi all'aperto, per molti sconosciuti). C'è stato perfino il tempo per visionare tutti i marchi: dai più giovani ai più rilevanti, nessuno è stato dimenticato dalla stampa e dai buyer (che hanno potuto, successivamente, vedere le creazioni sui profili Instagram o direttamente via Facetime con delle videochiamate organizzate dagli uffici stampa di nuova generazione).

versace spring summer 2021

Anche la fiera White Milano di via Tortona è andata bene: circa 5 mila presenze. Certo, ci sono stati meno buyer e stampa provenienti dall'estero, ma questo era prevedibile. 
Che sia stata la puntata zero di una nuova settimana della moda italiana sempre più visionaria?
Ti potrebbe interessare
Primavera-estate 2021, lo streetwear è ancora il re delle passerelle
GCDS è pronto per la sua prima Digital Fashion Arcade
Il potere della Medusa