Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Le 5 migliori maglie della Champions League 2021/22
2021-09-14 16:27:55
Inter Home Kit 2021-22
Sta per ritornare la competizione calcistica più suggestiva e seguita nel mondo. La Champions League di questa stagione sarà molto diversa rispetto a quella a cui siamo stati abituati ad assistere negli ultimi 10 anni: Cristiano Ronaldo è tornato a casa a Manchester, Messi invece la casa di Barcellona l’ha lasciata preferendo la più ricca e fashion Parigi, sia Barcellona che Real Madrid non partono con il favore del pronostico e il Milan è tornato dopo un lunga ed estenuante assenza.

Oltre che sul campo, le 32 squadre si sfideranno anche a colpi di look, con divise sempre più ricercate e affascinanti, per restare nel clima della competizione. Ecco quindi la personalissima selezione di SOLDOUTSERVICE per quanto riguarda le migliori maglie che vedremo sfoggiare sui vari rettangoli verdi sparsi in giro per l’Europa.

Barcellona - Third kit

Barcellona Third Kit
Nike e il Barcellona per la terza divisa dei catalani, che sarà indossata solo in Champions League, hanno deciso di celebrare i 30 anni dalle Olimpiadi del 1992, organizzate proprio nella Ciudad Condal. All’interno delle iconiche strisce blu e rosse ci sono vari riferimenti a zone della città stilizzati, come la scalinata di Parc Guell e le tre ciminiere di Poble Sec. Tutte disegnate da vari artisti cittadini. Una bella idea, più azzeccata dell’inedita maglia casalinga che ha fatto storcere molto il naso ai tifosi blaugrana, rimasti delusi a prescindere dal fatto che non ci sia Lionel Messi tra i modelli.

Atletico Madrid - Home kit

Atletico Madrid Home Kit
Seguire la tradizione, modernizzandola. Sembra un suggerimento che viene dato a Masterchef, invece è quello che ha fatto Nike con la maglia dell’Atletico Madrid. Merito del logo del main sponsor in bianco che è stato inserito in una striscia rossa orizzontale. Unendolo alle due classiche strisce verticali e al colletto rosso formano una “A”, identificando l’obiettivo del club di onorare il proprio nome nella stagione del 75esimo anniversario dalla propria nascita. Notevole anche l’effetto a pennellate rosse delle strisce, che rendono la maglia più moderna e suggestiva di quella delle precedenti stagioni. Un risultato molto ben riuscito. Trasuda l’orgoglio del club che ben calza con il fatto di essere campioni di Spagna in carica.

Bayern Monaco - Third kit

Bayern Monaco Third Kit
A dedicare una maglia alle Alpi avrebbe potuto pensarci qualche squadra italiana del Nord. Invece lo ha fatto il Bayern Monaco. Ebbene sì, le Alpi ci sono anche in Baviera e hanno in Garmisch la località più in voga per sciare. Dopo tante terze maglie disegnate secondo un concept moderno, adidas ha scelto un modello più anni Novanta. La maglia presenta uno schema bianco e blu di montagne e simboleggia “l’incessante voglia di scalare le vette più alte” da parte del club. Non sembra una caso l’abbiano proposta proprio nella stagione dove inseguono la decima Bundesliga vinta di fila, che sarebbe un traguardo storico e forse irraggiungibile nei massimi campionati europei.

Inter - Home kit

Inter Home Kit
Con la nuova identità visiva del club, più legata alla città di Milano, l’Inter ha indubbiamente osato molto con la prima maglia 2021/22. Rompendo la tradizione, le iconiche strisce nere e azzurre sono state disegnate ispirandosi a un effetto a pelle di serpente, molto suggestivo e moderno. Un chiaro all-in di Nike sull’estetica del Biscione, simbolo del club ma che in passato aveva visto il Milan di Berlusconi appropriarsene, e di portare la “nuova pelle di Milano” direttamente sul corpo di Barella e compagni.

Ajax - Third kit

Ajax Third Kit
L’Ajax aveva già fatto centro con la prima maglia, una classica retro che rimandava agli anni 70/80, ovvero quando gli olandesi insegnavano calcio al resto d’Europa. Ma se dedichi il terzo completo a Bob Marley chiudi definitivamente i giochi. La maglia nera fa brillantemente risaltare i colori Rastafari del bordo maniche e delle tre classiche strisce adidas sulle spalle. Perché Bob Marley vi starete chiedendo? La canzone di Marley “Three Little Birds” è diventata un inno non ufficiale del club di Amsterdam dopo che è stata cantata allo stadio dal figlio di Bob, Ky-Mani Marley. Infatti sul retro della maglia nella zona sotto il colletto sono stati raffigurati tre uccelli colorati rispettivamente in rosso, giallo e verde. Dedica decisamente ben riuscita.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...