Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Micheal Jordan ha lanciato i suoi primi NFT
2022-03-08 17:16:23
Michael Jordan NFT
Dopo un breve periodo di diffidenza generale, la tecnologia blockchain (in tutte le sue svariate applicazioni) sta iniziando a conquistare sempre più il pubblico di investitori internazionali.

In tanti hanno deciso di avvicinarsi all’argomento e approfondirlo, incuriositi probabilmente dai numerosi scenari attualmente in evoluzione, come per esempio quello legato alla compravendita degli NFT. Anche moltissimi personaggi dello spettacolo e celebrities di tutto il mondo hanno infatti voluto cimentarsi in questa pratica ed esporsi pubblicamente, condividendo la loro esperienza. Qualcuno di loro ha poi addirittura scelto di “sporcarsi direttamente le mani” e ideare da zero un progetto da condividere con la propria community. Tra questi non può passare di certo inosservata la figura di Micheal Jordan, dimostratosi negli ultimi mesi un grandissimo sostenitore del movimento dopo aver finanziato alcuni progetti in ambito Web3.

A tal proposito, dopo averne annunciato la creazione a inizio gennaio, MJ e suo figlio Jeffrey sembrano essere finalmente pronti a dare il via al progetto “Heir Inc.”, una holding nata con l’obiettivo di costruire una piattaforma virtuale per connettere gli atleti di tutto il mondo con i loro fans. Giusto qualche ora fa i due hanno annunciato la release del primo progetto NFT targato Heir e sviluppato tramite la tecnologia blockchain Solana. L’idea è quella di rendere omaggio alla storica carriera di Jordan: gli interessati possono dunque acquistare un set di token chiamato appunto “6 Rings” che raffigura un toro, iconico simbolo dei Chicago Bulls. Emblematico è anche il prezzo stabilito dalla piattaforma: 2.3 SOL (circa 202 euro), proprio come lo storico numero di maglia indossata da MJ sul parquet.


 

Ma non è finita qui: chiunque acquisti un NFT sarà automaticamente considerato dalla piattaforma un “fan fondatore”, permettendogli così di accedere in futuro ad altre release esclusive ed eventi a capienza limitata, in attesa di conoscere quali altri atleti si uniranno ai due. Come è facile immaginare, tuttavia, questo primo drop di soli 5005 esemplari è già sold out su Heir e i tokens vengono già rivenduti sul mercato secondario. Tuttavia, stando anche alle dichiarazioni rilasciate da Jeffrey di recente, sembra che i Jordan abbiano grandi piani per il futuro e stiano lavorando a nuove release.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...