Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Medvedev derubato del suo orologio durante le ATP Finals di Torino, ma qualcosa non torna
2021-11-23 14:08:15
Danil Medvedev ATP Finals Torino 2021
Domenica sera è calato il sipario su uno degli eventi sportivi più prestigiosi dell’ultimo periodo: stiamo parlando ovviamente delle celebri ATP Finals di tennis, disputatesi nella città di Torino. Come ben saprete, il trofeo è stato conquistato dal tedesco Alexander Zverev al termine di un match combattuto contro Danil Medvedev, che si è arreso sul punteggio di 6-4, 6-4.
 
Le brutte sorprese per il tennista russo non sono però finite lì: ancora visibilmente frustrato per non essere riuscito a mettere le mani sul premio, Medvedev sarebbe infatti ritornato negli spogliatoi prima di apprendere una notizia tutt’altro che piacevole. Come riportato dal quotidiano La Stampa, nonostante il sistema di sicurezza avanzatissimo che proteggeva gli effetti personali degli atleti, paragonabile quasi a quello del caveu di una banca, Medvedev si sarebbe immediatamente accorto di aver subito un furto dal valore di quasi 200 mila euro.

Nella borsa mancava infatti il suo preziosissimo orologio Bovet OttantaSei, marchio sponsor del tennista, al quale quest’ultimo era molto legato. Medvedev ha quindi fatto presente all’organizzazione del torneo lo spiacevole accaduto, dando il via alle ricerche del segnatempo smarrito. Solamente qualche ora dopo tuttavia, un dirigente ATP che nel frattempo stava per salire su un aereo, avrebbe infatti avvisato Medvedev di aver ritrovato il suo orologio, per poi consegnarlo alla questura.

Nonostante il lieto fine, in molti si sono comunque chiesti in che modo il ladro fosse riuscito a farla franca senza venire intercettato dalle telecamere o dal sistema di sicurezza degli spogliatoi. Si tratta in effetti di un episodio davvero molto singolare e per questo ancora sotto analisi da parte delle autorità competenti.

 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da SOLDOUTSERVICE (@soldoutserviceitaly)

CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...