Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Un viaggio tra armonia e utopia con la sfilata Louis Vuitton Cruise 2022
2021-06-17 09:47:38
Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022Louis Vuitton Cruise 2022
1 di 15
Nicolas Ghesquière ha presentato la nuova collezione Louis Vuitton Cruise 2022 attraverso un cortometraggio livestream girato in una delle più importanti opere architettoniche create dall'artista Dani Karavan, l’Axe Majeur di Cergy-Pontoise, dove moda e design si sono uniti in un paesaggio suggestivo che ha incorniciato alla perfezione le voluminose silhouette degli abiti esaltandone i colori accesi.



Dando uno sguardo più da vicino alla vasta proposta di capi, le forme scultoree degli abiti sono state arricchite da impunture, stampe pittoriche e texture 3D, rappresentando il perfetto mix tra rigore e creatività. La nuova collezione womenswear della maison ci fa così presagire un nuovo anno ricco di colore, in una location in cui acqua, luce, vento, sabbia, cemento, pietra e acciaio si uniscono creando il perfetto connubio tra spazio, natura e tempo. 

Ma accanto alla celebre opera architettonica parigina, i veri protagonisti sono gli accessori che completano i look, avanzando sulla passerella con serenità e fierezza. Le borse della collezione sono proposte in modelli e materiali differenti, e sono caratterizzate da linee morbide e da colori accesi, spesso posti a contrasto tra di loro. A completare alcuni modelli, dettagli oversize come cinturini o tracolle con maxi anelli soft touch. Ai piedi, le calzature riprendono il design futuristic Sixties, alternando modelli sling back, decorati con perle metalliche e fiocchi tubolari stilizzati, e stivali d'ispirazione biker con fantasie colorblock e tacco in legno.

In questo viaggio immaginario, Nicolas Ghesquière ha regalato positività e un pizzico di speranza per un ritorno alla normalità “con un nuovo entusiasmo perché c’è bisogno di maggiore creatività”.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...