Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Lewis Hamilton costretto a gareggiare senza gioielli per un provvedimento Fia
2022-05-07 17:01:46
Lewis Hamilton gioielli conferenza gp miami
In risposta a un nuovo regolamento Fia che bandisce l'utilizzo di gioielli ai piloti di Formula 1 durante le gare ufficiali, il pluripremiato campione del mondo Lewis Hamilton ha approfittato di una conferenza stampa tenutasi nella giornata di ieri per protestare contro il divieto, presentandosi con indosso tre orologi, otto anelli, sette bracciali e una collana.

Aprendo una panoramica generale, è necessario sapere che nella giornata di giovedì i funzionari della Fia hanno emesso un avviso rivolto ai concorrenti, dichiarando che “l'uso di gioielli sotto forma di piercing o catenine metalliche al collo è vietato durante la competizione, e che ogni pilota può quindi essere controllato prima della partenza”.

Hamilton, forse il campione più penalizzato da questo divieto, ha dichiarato di sentirsi ingiustamente preso di mira dalla nuova regola: “Lo reputo un passo indietro se si pensa ai passi avanti che stiamo facendo come sport e alle questioni più importanti su cui dobbiamo concentrarci”, ha detto il professionista. “Pratico questo sport da 16 anni, indosso gioielli da 16 anni. In macchina ho sempre e solo gli orecchini e il piercing al naso, che non si può nemmeno rimuovere”.

Tuttavia, in seguito all'ammonimento della Fia, il pilota ha accettato di togliersi gli orecchini, ma ha ricevuto un'esenzione medica per il suo piercing al naso, che non può essere rimosso facilmente.

La logica del divieto è che i gioielli rappresentano un pericolo per la sicurezza che può ostacolare l'intervento medico e l'estrazione di emergenza in caso di incidente grave: la scorsa settimana, la federazione ha ammonito duramente i piloti di Formula E Pascal Wehrlein e Mitch Evans per aver indossato collane nell'abitacolo, infliggendo loro una multa di 1.000 euro e togliendo un punto alle loro licenze.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...