Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Il founder di Patagonia dona l'azienda per salvare il pianeta
2022-09-15 13:26:20
Patagonia
Yvon Chouinard, 83enne fondatore del marchio di abbigliamento outdoor Patagonia specializzato nella produzione di attrezzatura per scalata, ha deciso di cedere l'azienda dal valore di 3 miliardi di dollari a due differenti istituzioni impegnate nella lotta al cambiamento climatico: un'organizzazione ambientalista no profit e un fondo d'investimento che tutela la natura.

Come riportato dal New York Post, Chouinard, che fino ad agosto ha controllato la società insieme alla sua famiglia, avrebbe trasferito il 100% delle azioni dell'azienda, e da ora tutti i profitti del marchio, che ammontano circa a 100 milioni di dollari l'anno, verranno impiegati per combattere il climate change e per proteggere le terre non sviluppate nel mondo.

Il brand Patagonia, fin dalla sua fondazione avvenuta nel 1973 in California, è sinonimo di sostenibilità grazie al suo sistema di produzione attento all'ambiente con l'impiego di materiali riciclati e per iniziative volte alla sensibilizzazione nei confronti della salvaguardia del pianeta.

In una lettera sulla decisione, pubblicata ieri sul sito web del marchio, Chouinard ha dichiarato:

Anche se stiamo facendo del nostro meglio per affrontare la crisi ambientale, non è abbastanza. Avevamo bisogno di trovare un modo per investire più soldi nella lotta alla crisi mantenendo intatti i valori dell'azienda. Un'opzione era vendere Patagonia e donare tutto il denaro, ma non potevamo essere sicuri che un nuovo proprietario avrebbe mantenuto i nostri valori e il nostro team. Un'altra strada era quella di rendere pubblica l'azienda, ma le società pubbliche sono sottoposte a troppa pressione per creare guadagni a breve termine a scapito della vitalità e della responsabilità a lungo termine. Le azioni della società privata saranno quindi ora di proprietà di un fondo incentrato sul clima e di un gruppo di organizzazioni senza scopo di lucro, chiamate rispettivamente Patagonia Purpose Trust e Holdfast Collective. Il trust otterrà tutto il capitale sociale, che è il 2% del totale, e lo utilizzerà per creare una "struttura legale più permanente per sancire lo scopo e i valori di Patagonia.

In qualità di B-Corp certificata e California Benefit Corporation, Patagonia stava già donando l'1% delle sue vendite ogni anno ad attivisti, e intende continuare a farlo: le aziende B-Corp devono soddisfare severi standard ambientali, sociali, di governance e parametri di riferimento stabiliti da B Labs per ottenere la certificazione. Ryan Gellert continuerà a ricoprire il ruolo di CEO di Patagonia e la famiglia Chouinard rimarrà nel consiglio di amministrazione del brand.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...