Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
H&M intraprende uno dei progetti sostenibili più ambiziosi del settore
2021-02-22 20:59:55
H&M
Aggiungendosi alla lunga lista di realtà dell'universo fashion che stanno adeguando i propri standard produttivi alla conversione ecologica, anche H&M si sta muovendo per mettere in campo delle nuove strategie che possano contribuire a ridurre il consumo di plastica e carta a livello globale, costituito in particolar modo anche dall'utilizzo di sacchetti e shopping bags usa e getta.

A questo proposito, il colosso fast fashion metterà a disposizione della propria clientela solamente sacchetti di carta riciclabile per contenere gli articoli acquistati nella propria shopping session, e di certo non una tipologia scelta a caso: stiamo nella fattispecie parlando del materiale certificato FSC, acronimo di Forest Stewardship Council, un ONG internazionale senza scopo di lucro che ha dato vita ad un sistema di certificazione forestale riconosciuto a livello internazionale. 

Ogni sacchetto avrà un prezzo unitario di 0.10€, e il suo arrivo è proprio determinato dalla necessità di ridurre drasticamente l'impatto ambientale dell'utilizzo di materie plastiche: “Vogliamo disincentivare l’utilizzo di sacchetti di carta e di plastica usa e getta e al contempo incoraggiare i nostri clienti a cambiare le loro abitudini” ha affermato Francesca L’Abbate, sustainability manager di H&M Italia. “Con un semplice gesto, come portare la propria borsa quando si fa shopping, è possibile limitare il proprio impatto sull’ambiente”.

Ma che fine faranno i proventi ricavati dall'acquisto dei sacchetti? I profitti saranno devoluti interamente a WWF Italia. Ne beneficerà il progetto Oasi, nato nel 1967 allo scopo di tutelare la biodiversità nel nostro Paese, salvaguardando le specie a rischio di estinzione grazie alla creazione di zone protette in cui la natura è libera di prosperare. 

Inoltre, la direzione del brand dichiara che H&M si impegna per garantire che entro il 2025 tutti gli imballaggi siano riutilizzabili, riciclabili o compostabili. "Stiamo studiando come cambiare tutto il nostro sistema di etichettatura e imballaggio, che coinvolgerà a esempio cartellini del prezzo, scatole regalo, scontrini e scatoloni per il trasporto. Stiamo analizzando modalità innovative di approvvigionamento dei materiali e per la produzione degli imballaggi, oltre a ottimizzare tutto il ciclo di vita degli imballaggi per limitare il nostro impatto sull’ambiente”.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...