Gallagher
SOUND

Gallagher e la sua strategia di internazionalizzazione

di Gabriele Giambattista
2020-04-26 17:22:36
Gallagher non ha bisogno di grandi presentazioni. Essendo una personalità molto forte all’interno della scena italiana, che periodicamente riesce a far parlare di sé, nel bene o nel male, è ormai conosciuto da gran parte degli appassionati di hip-hop.

L’internazionalizzazione, in ambito economico-strategico, è quell’adattamento del prodotto al di fuori del mercato o ambiente in cui lo stesso è stato progettato. Riadattando questa strategia di marketing alle recenti mosse di Gallagher, troviamo diverse affinità.
In questa settimana l’artista ha infatti rilasciato due collaborazioni molto importanti, in ordine cronologico “Luna” che vede la partecipazione di Duki , e “Lamborghini Fosforescente” che vanta quella di Alex Fatt, con la caratteristica comune di aver scelto per entrambi i pezzi artisti sud americani, per la precisione argentino e portoricano.

Gallagher

Gallagher, dunque, sembra voler sperimentare un nuovo mercato: quello legato alla “Latin Trap”. E lo fa esordendo con il botto, in quanto è riuscito ad ottenere la collaborazione di Duki, uno degli artisti più ascoltati del mercato sud americano, che vanta nella sua discografia la hit “Goteo”, da 120milioni di ascolti su Spotify (se ricordate alcuni mesi fa è uscito il remix in cui ha preso parte Capo Plaza). In “Luna” Gallagher si cimenta a cantare in lingua spagnola, facendolo risultare molto semplice viste le sue origini salvadoregne, e adattandosi perfettamente al sound prettamente “spagnoleggiante” e dalle sonorità che creano un mix tra il mondo reggaeton e quello della trap, andando a creare un prodotto di assoluto valore sfruttando, come detto in precedenza, il talento di Duki che ha nel DNA il genere musicale dalla “Latin Trap”.



Ancora è presto per stabilire se la nuova strategia intrapresa dall’artista romano verrà ripagata in futuro; nel frattempo “Luna” ha superato i 200mila stream, e a breve verrà rilasciato il video ufficiale del brano, affermando ancora di più la volontà di entrare in un mercato nuovo e ancora inesplorato da parte della maggior parte dei rapper italiani. Dietro al personaggio di Gallagher, fatto di eccessi e molte contraddizioni, c’è una testa pensante che studia nel dettaglio ogni mossa futura, e noi apprezziamo comunque il suo coraggio e la sua capacità di reinventarsi, sperimentato un lato musicale al quale nessuno era abituato e nessuno avrebbe immaginato.
Ti potrebbe interessare
lowlow ci racconta il suo nuovo album
Quattro chiacchiere con Zollo per conoscere meglio il suo ultimo progetto
Scopriamo insieme le uscite musicali di questa notte