Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Fabio Rovazzi è il volto del nuovo operatore “Morte” in Call of Duty Warzone
2020-08-25 16:33:06
Fabio Rovazzi Call Of Duty
Chi ha mai detto che un fan dei videogame non sarebbe potuto arrivare ad animare le sorti di un videogioco stesso? 

Proprio a questo proposito, nel corso delle ultime ore, è emersa in rete una curiosa ed inedita notizia in merito alla pubblicazione, sullo shop ufficiale del videogioco esploso nel corso della quarantena Call of Dutuy: Warzone, di una skin raffigurante un noto personaggio dell’intrattenimento Made in Italy, che rappresenta nel nuovo decennio il ponte più concreto con l’emisfero cinematografico/musicale oltreoceano e non.

Visualizza questo post su Instagram

Ormai manca poco, non vedo l’ora di dirvi a cosa ho lavorato in questi ultimi mesi 🔥 Questa foto è il primo indizio! Scrivete le vostre ipotesi nei commenti... leggo tutto 🤭🤫🔎

Un post condiviso da Fabio Rovazzi (@rovazzi) in data:



Stiamo nella fattispecie parlando della comparsa di una skin di Fabio Rovazzi, l’affermatissimo produttore, videomaker e cantante milanese, che negli ultimi mesi è riuscito a raccogliere collaborazioni di estremo spessore, tra le quali menzioniamo in particolar modo il tanto acclamato video con Will Smith, piuttosto che la comparsa nel set di "Dolittle" assieme a Robert Downey Jr.

Fabio Rovazzi insieme a Will Smith

Con l’aggiornamento pubblicato in data odierna del videogame citato in precedenza infatti, Modern Warfare e Warzone hanno inserito all’interno della propria proposta ludica anche un nuovo operatore tutto italiano, che viene battezzato sotto il nome di Morte, interpretato (ufficiosamente) proprio dal cantante italiano.

Fabio Rovazzi Call Of Duty

Sebbene manchi ancora una conferma ufficiale da parte dei diretti interessati, sembrano non esserci dubbi: sempre poche ore fa, Rovazzi ha pubblicato una curiosa immagine sul suo profilo Instagram affermando di aver lavorato a qualcosa di molto grosso nelle ultime settimane, per cui si è reso necessario l’utilizzo della tecnologia di motion capture.

CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...