Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Dyson presenta le prima cuffie in grado di purificare l'aria
2022-03-31 16:22:04
Dyson Zone Cuffie BluetoothDyson Zone Cuffie Bluetooth
1 di 2
Se negli ultimi anni i giganti del mercato dell'audio si sono concentrati sulla produzione di auricolari sempre più piccoli ed ergonomici, in grado di unire comodità e qualità del suono, Dyson ha deciso di sorprendere tutti ed entrare in un settore che finora non aveva mai esplorato, lanciando un prodotto decisamente innovativo.

Nella giornata di ieri, infatti, l'azienda inglese ha ufficialmente presentato Dyson Zone, il primo paio di cuffie bluetooth per ascoltare la musica, dotate di un filtro per purificare l’aria che respiriamo, in grado dunque di aiutare a combattere l’inquinamento urbano, inclusi gas, allergeni e particolato.

L'articolo rappresenta la prima tecnologia indossabile prodotta dal marchio di elettrodomestici, e arriva dopo 6 anni di ricerche e oltre 500 prototipi realizzati, che hanno visto coinvolti i team di quattro paesi.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da SOLDOUTSERVICE (@soldoutserviceitaly)



Il dispositivo si presenta come un paio classiche cuffie over-ear, alle quali si aggiunge una sorta di maschera che va da un orecchio all'altro, la quale trasmette direttamente al naso e alla bocca il flusso d'aria purificata. Quest'ultima, prima di essere inalata, viene aspirata dai compressori che si trovano ai lati delle cuffie, passando successivamente attraverso dei filtri a doppio strato in grado di catturare il 99% di particelle di dimensioni fino a 0,1 micron, oltre a batteri, polvere e gas urbani.

Per quanto riguarda le caratteristiche audio, invece, le Dyson Zone sono dotate di cancellazione attiva del rumore (ANC) e garantiscono una riproduzione del suono ad alta fedeltà grazie a una risposta in frequenza neutra.
 
Le cuffie sbarcheranno ufficialmente sul mercato il prossimo autunno, con un prezzo che non è ancora stato rivelato, ma che secondo il The Guardian dovrebbe oscillare tra le 500 e le 1000 sterline.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...