David Beckham
LIFESTYLE

David Beckham fonda il suo eSports team per competere su Fortnite

di Aldo Abronzino
2020-06-25 22:00:49
Negli ultimi mesi abbiamo imparato a guardare con occhi diversi il fenomeno eSports, vivendo quotidianamente la sua costante ascesa. Si tratta di un profondo cambiamento di status, in particolare nel nostro Paese, dove questa realtà era piuttosto sconosciuta, a differenza di altre nazioni evidentemente più lungimiranti.

Il numero di spettatori e di appassionati è sempre maggiore, così come quello delle aziende che decidono di investire in questo business. È notizia delle ultime ore, tra l’altro, che proprio David Beckham, ex leggenda del Manchester United, abbia deciso di gettarsi a capofitto in questo mondo, fondando il proprio personale eSports team insieme ad altri investitori.

David Beckham

Il nome è “Guild eSports”, e con tutta probabilità ne sentiremo presto parlare. Stando alle dichiarazioni rilasciate dalla stella inglese, a primo impatto sembra trattarsi infatti di un progetto molto serio, che avrà sede diretta a Londra. Beckham & Co. hanno infatti intenzione di cambiare le regole del gioco, inserendosi in corsa in un business già fortemente avviato, ma non ancora saturo, pronti a sedersi al tavolo dei grandi e contendersi una posizione da leader nel settore.

guild esports David Beckham

La concorrenza è molta, certo, ma questo non sembra preoccupare più di tanto i vertici dell’azienda. Il team dovrebbe iniziare a competere già a partire dall’autunno 2020, con l’obiettivo di ottenere importanti risultati entro la fine del 2023. Così come nel calcio, Beckham e il suo team si impegneranno a scovare i giovani più promettenti, assicurando loro un posto fisso nella sede di Londra e affiancandoli a dei coach professionisti. Per il momento, la squadra si concentrerà prevalentemente su Fortnite, oltre che Fifa e Rocket League.

Nonostante l’iniziale diffidenza collettiva, non ci stupisce più di tanto che al giorno d’oggi il divario tra sport reali e virtuali sia ormai sempre meno ampio, sebbene il passo compiuto da Beckham non sia così scontato. L’ex trequartista dei Red Devils ha infatti da poco rilevato le quote di un team neopromosso in MLS (Inter Miami FC), il massimo campionato di calcio statunitense, diventandone presidente e intraprendendo dunque un percorso tortuoso che richiede importanti investimenti.
Il fatto che quest’ultimo abbia comunque deciso di sposare un progetto altrettanto ambizioso, ci fa quindi credere che lo step da un universo all’altro sia ormai fisiologico, oltre che necessario per tenere sempre gli occhi puntati al futuro.

esports

Per rimanere sempre aggiornati in merito a tutte le novità in campo videoludico, ricordate di monitorare il sito e la nostra pagina Instagram dedicata all’universo del gaming.
Ti potrebbe interessare
Epic Games non aggiornerà più le versioni di Fortnite per giocatori iOS
Apple e Google dichiarano guerra a Fortnite: L’app viene cancellata da App e Play Store
Diplo e Young Thug live in concerto su Fortnite: Ecco i dettagli del nuovo “Fortnite Party Royale”