Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
STYLE
Come si sono conosciuti Kanye West e Virgil Abloh?
2020-09-30 21:36:27
Kanye West e Virgil Abloh

In concomitanza con il quarantesimo compleanno dell'attuale direttore creativo della linea uomo Louis Vuitton Virgil Abloh, ecco che il team di SOLDOUTSERVICE ha voluto mettere a fuoco uno degli argomenti più discussi ed intriganti che ruotano attorno alla figura dell'artista: il proprio rapporto con l'amico e collega Kanye West.

Per chi non conoscesse i retroscena della faccenda, è bene sapere che Virgil ha avuto un lungo rapporto di lavoro di successo con l'apparato creativo YEEZY, iniziato nel 2002 quando il designer statunitense avrebbe saltato il giorno della sua laurea (così si dice) per incontrare John Monopoly, l'ex manager di Kanye West, iniziando di li a poco a lavorare per il musicista stesso.

Tempismo perfetto anche in questo caso per Virgil: l'anno successivo Kanye pubblicò "Through the Wire", tratto dal suo album di debutto vincitore del Grammy "The College Dropout", che seguì subito dopo, passando da produttore in background a rapper in ascesa, con il fondatore di Off-White lì al suo fianco sin dall'inizio.

Kanye West e Virgil Abloh

È questo il punto il cui, intensificando la propria relazione con West, Abloh ha iniziato a lavorare con lui su merchandising, copertine di album e scenografie, trasformandosi ben presto nel suo personale direttore creativo.  


Basti infatti pensare che, quando Kanye si è recato a Roma per intraprendere uno stage presso Fendi nel 2009, Abloh ha deciso di unirsi a lui: secondo quanto riferito, la coppia è stata ricompensata con un modestissimo stipendio mensile di $500 ed ha fatto commissioni quotidiane in semplicità come qualsiasi altro stagista, suscitando sicuramente una buona impressione nel direttivo Fendi (l'ex presidente e CEO di Fendi Michael Burke è l'uomo dietro la nomina di Abloh a LV).

Kanye West e Virgil Abloh Fendi

"Sono entusiasta di come la sua innata creatività e il suo approccio dirompente lo abbiano reso così importante, non solo nella moda, ma nella cultura popolare di oggi", ha dichiarato Burke, ora CEO di Louis Vuitton. "La sua sensibilità verso il lusso e il savoir-faire saranno fondamentali per portare il marchio nel futuro".

Kanye West e Virgil Abloh si abbracciano sfilata

In qualche manciata di mesi poi, Abloh partorirà l'idea di avviamento del suo primo, personale brand denominato PYREX VISION, dal quale avrà origine l'escalation di successi di cui tutti, al giorno d'oggi, siamo a conoscenza.

CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...