FREITAG
STYLE

Come nasce un prodotto FREITAG? Ecco tutti gli step

di Angelo Ruggeri
2020-10-20 14:40:31
Come nasce una borsa FREITAG? Con cosa viene realizzata? Più volte ci siamo chiesti da dove venisse il materiale usato nella creazioni dei prodotti di questo brand. Bene, è giunto il momento di approfondire il tutto, direttamente con le informazioni ufficiali. Ecco i 5 step (da non perdere) per creare un accessorio FREITAG.

FASE 1: TRUCKSPOTTING


Sembra incredibile vedendo le colonne infinite di TIR in autostrada, ma i vecchi teloni dei camion non si trovano dietro l’angolo. E i più belli men che meno. L’approvvigionamento delle materie prime da FREITAG è un vero lavoraccio. Per far sì che i 250 F-worker abbiano sempre qualcosa da fare, i 5 responsabili dell’acquisto dei teloni, detti anche «truckspotter», devono far arrivare al Nœrd circa 800 tonnellate di teloni l’anno. I cacciatori di TIR devono quindi incessantemente andare alla ricerca, per telefono o negli autogrill di tutta Europa, dei migliori teloni nei colori più alla moda. Una volta approdati presso la F-abbrica, ai teloni viene assegnato un codice identificativo per il tracciamento e i relativi componenti vengono testati per garantire che tutti i nostri prodotti siano innocui.
FREITAG

FASE 2: SQUARTAMENTO DEI TELONI


Ricavare i teloni per la successiva lavorazione dai sudici e ingombranti involucri protettivi dei TIR non è una passeggiata. Per trasformare questi mezzi in R.I.P. (Recycled Individual Products, ossia Prodotti Individuali Riciclati), servono uomini e donne che, come prima cosa, li privano dei loro occhielli, cinghie e di tutto il resto di cui una borsa FREITAG non ha bisogno. Con uno sguardo tagliente e un coltello ancora più affilato, i più duri della F-Crew riconoscono il potenziale di ciascuno dei teloni che finiscono sui loro due tavoli. Dopodiché, strappando e fresando, ricavano  le parti scelte, le ritagliano nelle porzioni standard di 2,4 metri, le ripiegano e le spediscono al magazzino.
FREITAG

FASE 3: LAVAGGIO


Quello che avviene nella cantina del Nœrd non ha niente a che vedere con quello che si fa nelle normali lavanderie, sebbene sembri quasi la stessa cosa. Va bene che le borse debbano essere pulite, ma quello che i Tarp Washer fanno realmente, con 15000 litri di acqua piovana al giorno e un sofisticato additivo di lavaggio segreto, è trasformare «l‘usato» in «patinato» e il «vecchio» in «vintage». Dopo aver fatto emergere tutta l‘autentica bellezza dei teloni, una volta riasciugati, essi vengono spediti ai Bag Designer in pacchi di colori coordinati.
FREITAG

FASE 4: BAG DESIGN


I Bag Designer fanno sì che le borse non siano solo uniche, ma belle borse uniche. Infatti, creano ogni singola borsa servendosi delle sagome e dei cutter per ritagliare dai teloni il più bel motivo in assoluto, assicurandosi poi che anche le altre parti s’intonino.
FREITAG

FASE 5: CUCITURA


Presso la F-abbrica vengono cuciti solo i prototipi e le borse di prova. Per la borsa FREITAG destinata al negozio, invece, il brand si affida a partner esperti in Portogallo, Polonia, Repubblica Ceca, Bulgaria, Tunisia, e Svizzera, in grado di cucire alla perfezione i teloni di camion. Una volta che le borse sono rientrate al Nœrd, vengono controllate accuratamente se è tutto a posto e vengono selezionati i prodotti che, dopo l’assortimento di F-colori segreto, finiranno insieme nella stessa cassa.
FREITAG
Ti potrebbe interessare
Personalizza il tuo inverno con la nuova maxi-coperta casalinga firmata Nike
Una selezione di accessori Off-White da acquistare con un budget inferiore a 100€
Dolce & Gabbana svela ufficialmente la collaborazione con Sfera Ebbasta