Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Il primo visore VR firmato Apple verrà lanciato prossimamente
2021-01-24 17:55:04
Apple visore VR
Secondo quanto riferito per mano di attendibili fonti d'informazione del settore tech negli ultimi giorni, Apple starebbe lavorando alla realizzazione di un esclusivo dispositivo di realtà virtuale da poter commercializzare in un prossimo futuro: Bloomberg riporta che il primo headset VR prodotto dall'azienda di Cupertino potrebbe essere lanciato il prossimo anno come dispositivo autonomo che funziona tramite batterie, in maniera analoga all'Oculus Quest 2.

Il colosso statunitense starebbe a questo proposito impiegando le proprie ricerche su “alcuni dei suoi chip più avanzati e potenti” per il visore VR, con delle potenzialità in grado di superare di gran lunga i recenti processori M1 di Mac.

Per quanto riguarda il punto di vista puramente pratico, l'azienda starebbe facendo ricorso a una superficie esterna in tessuto per ridurre il peso delle cuffie, affiancata dall'utilizzo di un'apposita ventola per evitare il surriscaldamento dell'apparecchio, mentre con riferimento alla dimensione del visore, sembra che possa avvicinarsi a quella del già citato Oculus Quest, con alcuni prototipi in fase di test che includerebbero inoltre la presenza di fotocamere esterne per abilitare alcune importantissime funzionalità, come l'introduzione di un'opzione software che consente di utilizzare i propri arti come una tastiera virtuale. 

Sembrerebbe inoltre che il dispositivo possa essere ottimizzato per videogiochi 3D con immersione completa e per la riproduzione di video, mentre le funzioni di realtà aumentata saranno limitate. Un altro visore AR potrebbe infatti fare il suo debutto durante il 2023.

Quello prodotto da Apple sarà senza ombra di dubbio un dispositivo incredibilmente di nicchia, con una probabile tiratura limitata a meno di 200.000 unità all'anno, e sempre stando all’identikit tracciato dal media, il dispositivo potrebbe debuttare nel 2022 a un price point superiore rispetto a quelli realizzati da competitor come Oculus, PlayStation o HTC.
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...