iOS 14 Apple iPhone
LIFESTYLE

Apple rilascia la versione beta pubblica di iOS 14: Ecco come scaricarla

di Marco Delbue
2020-07-13 16:13:38
Come vi avevamo anticipato in un nostro precedente articolo, alcune settimane fa Apple ha rilasciato le prime versioni beta per sviluppatori del nuovo sistema operativo per iPhone, iOS 14, in uscita per tutti durante il mese di Settembre.

Per chi non volesse attendere fino a quella data, è da qualche giorno disponibile la prima versione beta pubblica, scaricabile tramite il sito sito Apple.

Vi basterà andare sulla pagina indicata sopra, scaricare il “profilo di configurazione” sul vostro dispositivo, dopodiché effettuare un riavvio, e a questo punto nella sezione “aggiornamenti software” delle impostazioni del vostro device apparirà la versione beta di iOS 14 come un vero e proprio aggiornamento.

Sul sito troverete comunque tutti i passaggi spiegati in maniera più dettagliata anche in base al dispositivo che state utilizzando.

iOS 14 configurazione su iPhone

È importante ricordare però che le versioni beta sono delle versioni ancora non ultimate, e per questo possono creare diverse problematiche se installate sul proprio dispositivo.

È infatti fondamentale assicurarsi di aver effettuato un backup dei propri dati prima di installare la versione beta, ed è consigliato, anche da Apple stessa, di non scaricarla sul proprio dispositivo di uso quotidiano ma su un device secondario.

Queste accortezze sono importanti perché le versioni beta presentano diversi bug che potrebbero rallentare il dispositivo o risultare comunque fastidiosi durante l’utilizzo, oltre ad una durata della batteria molto minore in quanto sulle versioni beta vi sono dei processi di analisi sempre attivi che permettono Apple di capire come funziona il software e migliorarlo prima dell’uscita ufficiale, andando a discapito del consumo di batteria.

Inoltre molte app potrebbero non essere ancora state aggiornate e non supportare quindi iOS 14 diventando così utilizzabili. Questo accade specialmente con le app che trattano dati sensibili come app di banche o simili, che impediscono l’utilizzo per preservare la sicurezza dei dati, non riconoscendo la versione del software.

In caso si volesse poi effettuare un downgrade e ritornare ad iOS 13, l’unico modo per eseguire tale processo comporta la perdita di tutti i dati da quando è stato installato iOS 14 al momento del downgrade, in quanto su iOS 13 non sarà possibile ripristinare i dati da un backup effettuato su iOS 14 (poiché versione successiva), ma solo l’ultimo che era stato effettuato su iOS 13.

Consapevoli di ciò, se avete un dispositivo secondario o siete abbastanza curiosi da ritenere che anche con i rischi spiegati sopra ne valga la pena, potete scaricare iOS 14 e divertirvi a provare le sue nuove funzioni, che nei prossimi mesi, con le versioni beta successive, sicuramente verranno perfezionate.

Fateci sapere se lo proverete ora oppure se aspetterete la versione ufficiale a Settembre!
Ti potrebbe interessare
iOS 14 reinventa l’esperienza Apple: Scopriamo le novità per iPadOS, WatchOS e tvOS
Apple presenta iOS 14: Scopriamo tutte le novità e quando verrà rilasciato
Come sarà iOS 14, il prossimo sistema operativo per iPhone?