Iscriviti alla newsletter
ABOUT US
CONTATTI
LIFESTYLE
Apple ha guadagnato 6,5 miliardi di dollari rimuovendo gli accessori dai box
2022-03-18 12:16:08
Apple Iphone 13
Sono ormai quasi 20 anni che Apple occupa le posizioni di vertice tra le aziende più popolari e redditizie dell’intero mercato internazionale, e sembra che questo trend non sia destinato a mutare, almeno nel breve periodo. Nel corso degli anni il colosso di Cupertino ha infatti conquistato i consumatori con i suoi prodotti estremamente appetibili, rivoluzionando completamente le strategie di comunicazione convenzionali e costruendo un nuovo modello di business imitato da tutti.

Al giorno d’oggi, se parliamo di Apple, il nostro pensiero si focalizza immediatamente sull’idea di lusso ed esclusività prima che sulle caratteristiche dei prodotti in vendita: in seguito a scelte coraggiose, l’azienda di Steve Jobs ha quindi completamente cambiato le carte in tavola e, stando ad alcuni report diffusi nelle ultime ore, sembra aver conseguito una nuova vittoria dopo aver attuato un’altra decisione piuttosto impopolare.

Risale infatti solo a qualche anno fa l’annuncio da parte dell’azienda di Cupertino di voler rimuovere ufficialmente dai box dei propri dispositivi alcuni accessori che in origine venivano dati in dotazione al momento dell’acquisto. Stiamo parlando per esempio degli alimentatori per i cavi di ricarica oppure delle classiche cuffiette con uscita lightning da collegare allo smartphone. La manovra era stata poi giustificata dai vertici di Apple come una scelta ambientalista, atta a diminuire il consumo e la produzione di materiali e oggetti plastici per prevenirne lo spreco. Secondo il board dell’azienda, ormai quasi tutti i consumatori sono in possesso degli accessori sopracitati e non hanno la necessità di riceverne altri in seguito a un nuovo acquisto: qualora comunque ne avessero bisogno, potrebbero acquistarli separatamente nella sezione apposita del sito.

Se da un lato questa mossa ha creato un fortissimo boato di approvazione da parte del pubblico più sensibile alle tematiche ambientali, dall’altro in molti si sono lamentati di dover pagare la stessa cifra per un prodotto dal contenuto minore. Ebbene, a distanza di qualche anno dall’attuazione di questa nuova policy, sembra che i numeri stiano dando ragione ad Apple: ad aver beneficiato da questa mossa non è infatti solamente la reputazione dell’azienda, che comunque si è dimostrata sensibile rispetto agli sprechi, ma soprattutto le casse di quest’ultima.

Secondo il report, sembra che Apple abbia infatti risparmiato ben 6,5 miliardi di dollari non includendo gli accessori nelle confezioni, per non dimenticarsi poi di un guadagno stimato intorno ai 293 milioni di dollari dalla vendita separata di questi ultimi.

 

 
CONDIVIDI
Potrebbe interessarti anche...