Gucci App realtà aumentata
STYLE

Realtà aumentata: La nuova idea di retail per i Big della moda

di Federica Nastri
2020-05-02 12:50:27
Come sarà il futuro della moda? L’epidemia da Coronavirus ha messo a dura prova l’intera industria del fashion, ma i grandi brand sembrano già pronti a ripartire.

Una delle più grandi risorse del nostro secolo è senza dubbio la tecnologia, e la realtà aumentata ne è un vero e proprio esempio, che può rivelarsi un valido strumento per reinventare il retail.

Gucci, che non a caso è uno dei marchi italiani più attivi nel mondo social, l’estate scorsa ha lanciato un’app che si basa proprio sul principio di realtà aumentata. L’app, disponibile per iOS e Android, si può scaricare gratuitamente dagli store ufficiali, e permette ai clienti della Maison di provare virtualmente la sneaker “Ace”, modello di punta del brand, semplicemente orientando la fotocamera del dispositivo verso i propri piedi.

Gucci-app-realta-aumentata

Inoltre, è possibile utilizzare una funzione fotografica integrata che permette di scattarsi “selfie” con indosso il paio di sneaker selezionato e condividerlo sulle piattaforme social. La realtà aumentata dell’app Gucci è in grado di rilevare l’esatta posizione delle scarpe nello spazio, considerando anche le variazioni dell’illuminazione, della trama e del colore, grazie alla tecnologia fornita dalla startup bielorussa Wannaby.



Non solo, Gucci recentemente ha siglato una partnership con Drest, un’app che permette a tutti gli appassionati di moda di diventare stylist, realizzando servizi fotografici e creando look ad hoc su avatar dall’aspetto realistico e size-inclusive.

Gucci-Drest-App

Grazie alla tecnologia infatti, i Big della moda stanno riuscendo ad affrontare nuove sfide: la realtà digitale non deve rappresentare una minaccia, bensì una risorsa in grado di risollevare le sorti del futuro di questo settore così importante. Un futuro imminente, che si concretizzerà già dalle prossime fashion week, e che vedrà i più grandi brand alle prese con la realtà aumentata per mostrare le nuove collezioni e permettere agli amanti dello shopping e agli addetti al settore di acquistarle.

Al giorno d’oggi lo storytelling, che ogni brand racconta tramite social e app, si rivela lo strumento migliore per comunicare la propria identità, creare empatia ed interazione con i propri clienti e per raggiungerne di nuovi. Per questo motivo, ora più che mai è indispensabile investire nel digital: solo così si può avere la prospettiva di un futuro migliore.
Ti potrebbe interessare
Gucci x "Tennis Clash": Nuovi outfit da indossare per il torneo "Gucci Open"
Quali marchi di moda stanno investendo su TikTok?
Gucci: Alessandro Michele dice sì alla "seasonless" e lo comunica sui social